Impariamo a leggere le analisi del sangue

A prima vista può sembrare un foglio incomprensibile, con tutte quelle sigle e quei numeri, in realtà non è difficile ricavare il proprio stato di salute dalle analisi del sangue. Ecco una breve guida e un piccolo dizionario per imparare a consultarle. Abbiamo considerato solo i valori più interessanti e più facilmente consultabili da chiunque, si tenga comunque presente che è sbagliato allarmarsi se qualcuno dei valori supera quelli indicati come normali, specie se di poco; in ogni caso bisogna tener presente che l'alimentazione dei giorni immediatamente precedenti influisce sui valori riscontrati nelle analisi, perciò è opportuno evitare pasti abbondanti e ricchi di grassi nel periodo immediatamente precedente una donazione,questo unicamente al fine di ottenere analisi più veritiere.

GLOBULI BIANCHI (WBC)  

min. 4000   max 10000

Hanno il compito di difendere l'organismo dalle aggressioni di batteri, virus e regolare l'immunità.
La carenza di globuli bianchi porta a frequenti infezioni; aumentano in molte malattie infettive.

GLOBULI ROSSI (RBC)  

min. 4,5 milioni   max 6 milioni

Hanno il compito di portare l'ossigeno dai polmoni ai tessuti dell'organismo e l'anidride carbonica dai tessuti ai polmoni.
La carenza di globuli rossi porta ad anemie, l'eccesso a problemi circolatori.

EMOGLOBINA (HGB)  

min. 13   max 17,5 gr/decil.

Presente nei globuli rossi, contiene il ferro con cui lega l'ossigeno per trasportarlo dai polmoni ai tessuti.
Diminuisce nelle anemie e di solito aumenta in modo proporzionale all'aumento dei globuli rossi.

EMATOCRITO (HCT)  

min. 37%   max 48%

Valore, espresso in percentuale, della porzione di sangue occupata dai globuli rossi.
E' un indice molto importante nella valutazione di un eventuale stato anemico, poiché in tal caso l'ematocrito risulta diminuito.

PIASTRINE (PLT)  

min. 140.000  max 440.000

Hanno il compito di evitare le emorragie favorendo la coagulazione del sangue.
La carenza di piastrine porta ad emorragie, anche spontanee; l'eccesso predispone a trombosi.

VES  

min. 1   max 15 mm/l° ora

E' la velocità di sedimentazione (deposito) dei globuli rossi nel plasma.
L'aumento indica infiammazione o altre patologie dell'organismo.

SIDEREMIA  

min. 60   max 160 microgr./dl.

Indica il ferro presente in circolo disponibile per la produzione di emoglobina.
La carenza di ferro può causare anemia; un eccesso può provocare alterazioni ai tessuti (fegato, cuore...)

FERRITINA  

min. 5   max 177 nanogr./mil.

Indica il ferro presente nei tessuti di deposito, ossia la riserva in ferro.
La carenza di ferro può causare anemia; un eccesso può provocare alterazioni ai tessuti (fegato, cuore...)

ALT o GPT  

min. 1    max 40 mU/millil.

E' un enzima presente in vari organi (fegato, muscoli...); è indispensabile per il metabolismo delle cellule.
Aumenta se le cellule dove è contenuto si rompono (lisi) per sforzi muscolari, eccesso di alcool, infezioni del fegato...

GLUCOSIO  

min. 70  max 120 mg/decil.

E' la principale fonte di energia per le cellule.
Diminuisce nel digiuno, aumenta dopo i pasti o se è alterato il suo ingresso nelle cellule (diabete).

COLESTEROLO  

min. 140   max 240 mg/decil.

Fa parte di ogni nostra cellula; è presente in tutti gli alimenti di origine animale.
E' normale se la dieta è povera di grassi animali, l'aumento predispone a malattie cardiovascolari.

TRIGLICERIDI  

min 54 max 171 mg/decil.

Sono i grassi in cui l'organismo trasforma l'eccesso di calorie introdotte con l'alimentazione.
I livelli sono bassi se la dieta è equilibrata, l'aumento predispone a malattie cardiovascolari.

PROTEINE TOTALI  

min. 6   max 8 gr/decil.

Rappresentano tutti gli importanti costituenti proteici del sangue (albumina, globuline, anticorpi, fattori della coagulazione).
Diminuiscono per effetto di assorbimento o di sintesi o per eccessiva perdita dal rene.

CREATINEMIA  

min. 0,6   max 1,4 mg/decil.

Indica la capacità del rene di filtrare il sangue depurandolo dalla creatinina (scoria).
Aumenta nelle gravi malattie di rene.

AZOTEMIA  

min. 15   max 55 mg/decil.

Come la creatinina è indice della funzionalità renale.
Risente in modo particolare di una dieta ricca di proteine.

ACIDO URICO  

min. 3,5   max 7.0 mg/decil.

Prodotto terminale del metabolismo delle purine.
Un suo eccesso (gotta) può essere causato dall'eccesso di calorie introdotte con la dieta, abuso di alcolici... 

GAMMA GT  

min. 11   max 50 U/L

E' indice della funzionalità renale e del fegato.
un suo eccesso può indicare malattie del fegato o dei reni, può essere associato a malattie quali l'alcolismo.

ALBUMINA 

 

Proteina del plasma avente principalmente funzioni di trasporto sostanze, farmaci e scambio di liquidi a livello tessutale.

ANTIGENE HBsAg 

 

La presenza di questa sostanza indica l’avvenuto contatto con il virus dell’epatite B.

BILIRUBINA 

 

Sostanza colorante della bile che è legata a disfunzioni del fegato

COLESTEROLO HDL

 

È il nastro trasportatore del colesterolo. Se non funziona fa ammucchiare il grasso con conseguenze gravi.

EMOCROMO 

 

Esame del sangue che comprende il conteggio dei globuli rossi, dei globuli bianchi, l’ematocrito, il tasso di emoglobina e la determinazione del volume dei globuli rossi.
Valori che si abbassano se si è In presenza di anemie.

FATTORE VIII - IX  

 

Fattore della coagulazione che consente l’arresto di eventuali emorragie.

GLICEMIA 

 

Determinazione della quantità degli zuccheri presenti nel sangue

LIPIDI TOTALI  

 

È il dosaggio delle sostanze grasse ( colesterolo, trigliceridi, ecc.).

TRANSAMINASI  

 

È un enzima il cui aumento, rispetto ai valori considerati normali, può indicare una alterazione della funzione del fegato.

TRANSFERRINA 

 

Proteina che trasporta il ferro dal magazzino a dove occorre.

URICEMIA  

 

Quantifica l’acido urico presente nel sangue.

URINE  

 

Liquido elaborato dai reni, che contiene tutte le sostanze di rifiuto (cataboliti) dell’organismo derivanti dai tessuti e circolanti nel sangue.

V.D.R.L.  

 

È l’esame sul sangue per escludere la presenza della sifilide o lue.